29 Aprile : richiesta potenziamento Centro Diurno “Magna Grecia” per servizi disabili

20160429assistenzadisabili

L’accesso alle prestazioni socio-sanitarie per utenza con disabilità gravi-gravissime in età evolutiva ed età adulta è al centro della richiesta, che fa seguito ad una analoga dello scorso 26 febbraio dell’associazione “Ovunque Andrai” cui non c’è stato riscontro, inoltrata al dott. Giovanni Gorgoni, direttore del dipartimento Sanità della Regione Puglia, e al dott. Stefano Rossi, direttore dell’Asl di Taranto, dal consigliere regionale Gianni Liviano.

In particolare il consigliere regionale Liviano, sulla scorta di quanto lamentato da “Ovunque Andrai”, chiede al dott. Gorgoni il potenziamento del Centro Diurno (ex art. 26 L. 833/78) "Magna Grecia", sito in viale Magna Grecia 418 ed afferente al Dipartimento di Riabilitazione della Asl di Taranto  con l'integrazione del personale.
In particolare Liviano chiede che possa essere garantito l'accesso “ad altre persone eleggibili art. 26 che in mancanza di strutture adeguate, rimangono a casa o sono inviate in strutture fuori provincia allontandandosi dal loro ambiente familiare”.
Non solo, perché Liviano lamenta l'assenza o insufficienza di educatori, Oss, logopedisti, fisioterapisti, infermieri. “Non sono garantiti – aggiunge Liviano – cicli di fisioterapia individuali e di gruppo costanti (progetti di mantenimento previsto dai Lea); O.S.S per assistenza durante il pasto e durante la fisioterapia (quelli attualmente presenti non sono sufficienti); Il potenziamento e l'accesso delle prestazioni di Idrokinesiterapia presso la piscina riabilitativa situata  nel Dipartimento di riabilitazione a Taranto.
L'idrokinesiterapia – spiega il consigliere regionale – per i pazienti con esiti di cerebrolesioni è una forma di terapia di supporto che si affianca e si inserisce in un piano di trattamento più ampio che necessariamente prevede altre forme di terapia. L'acqua rappresenta per i pazienti con disabilità neuromotoria un mezzo ideale con cui lavorare perché, a causa della parziale assenza di gravità, pemette loro di poter svolgere degli esercizi e dei movimenti che sarebbe estremamente difficile poter eseguire fuori. Si può dunque affermare che l'acqua sia un elemento facilitatore sia per il paziente che per il terapista”.
Liviano chiede, inoltre, l’istituzione del "Dopo di noi" (art. 57 del regolamento 04/2007) nella città di Taranto. “Attualmente – fa presente Liviano – non è attiva alcuna struttura del "dopo di noi" nella città di Taranto”.
C’è anche la necessità, spiega ancora il consigliere regionale tarantino, di assicurare il diritto di accesso alle prestazioni odontoiatriche per persone gravi/gravissime non collaboranti.
All'uopo Liviano propone di creare “un piccolo ambulatorio odontoiatrico presso una struttura ospedaliera della città in collaborazione con la figura dell'anestesista per intervenire in tutti i casi di non collaborazione dovuti alla patologia del paziente. Si fa riferimento in merito alla Legge 833/78 e da ultimo alle raccomandazioni del ministero della salute 2014 pag. 236 "odontoiatria speciale: cura delle patologie odontostomatologiche negli individui con paticolari esigenze: persone con disabilità intellettiva, persone affette da malattie che ne riducono la mobilità o la collaborazione….La presa in carico di queste persoen comporta che venga loro consentito di essere curati in maniera paragonabile per efficacia al rerto della popolazione, nonostante, spesso, la loro scarsa collaborazione".
Infine, il consigliere regionale chiede che venga istituito un Osservatorio territoriale sulla disabilità grave e  gravissima “costituito dai componenti delle aziende sanitarie, dei Comuni e delle famiglie degli utenti al fine di collaborare con la Regione Puglia per individuare il giusto fabbisogno dei servizi”.

Per meglio affrontare queste problematiche, il consigliere regionale Gianni Liviano ha chiesto un incontro al direttore del dipartimento Sanità della Regione Puglia, dott. Gorgoni
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato Campi obbligatori *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.