26 gennaio – “Taranto futuro prossimo: gli attrattori culturali per il turismo e l’occupazione”

Liviano giovedì 26 al laboratorio partecipato per il piano strategico per Taranto insieme a Pugliapromozione e dipartimento Turismo e Cultura della Regione

……………..

Costruire un piano strategico che consenta alla città di Taranto di emanciparsi dall'attuale situazione di one company town per ripensare le sue prospettive di sviluppo e restituire fiducia e speranza ad una comunità in forte sofferenza. E’ questo l’obiettivo che si prefigge di raggiungere “Taranto, Futuro Prossimo – Gli attrattori culturali per lo sviluppo e l’occupazione”, laboratorio partecipato che si terrà giovedì 26 gennaio, dalle ore 10 alle ore 18, all’interno della sede dell’Università di Taranto in via Duomo, nell’ex chiesetta San Francesco, organizzato dal consigliere regionale Gianni Liviano, coordinatore del tavolo tecnico per la redazione della legge regionale speciale per Taranto, in collaborazione con Pugliapromozione e con il dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Territorio della Regione Puglia.

“Abbiamo pensato – spiega il consigliere regionale Gianni Liviano – ad un laboratorio che delinei, insieme ad esperti e attori del territorio, azioni prioritarie e di sistema, da porre subito in campo,  utili a rafforzare: il mare, come fattore identitario; l’innovazione sociale e culturale; la valorizzazione integrata del patrimonio culturale, fisico e immateriale, di Taranto”.

Giovedì mattina, dunque, Taranto ospiterà esperti nazionali nella costruzione di piani strategici oltre ai rappresentanti di Ocse e delle associazioni culturali e turistiche che operano sul territorio tarantino. Un open space dove tutte le esperienze verranno confrontate e, partendo da queste, si proverà a fornire utili indicazioni per la costruzione del piano strategico, strumento attuativo della legge speciale per Taranto, il cui articolato è alle battute finali.

“Con questa iniziativa – spiega Liviano – intendiamo rafforzare il sistema delle competenze e delle dotazioni pubbliche ed istituzionali locali per aumentare la capacità di visione strategica, tecnica ed operativa degli attori pubblici locali; proviamo, inoltre, ad avvicinare le competenze ordinarie ed operative della Regione Puglia al governo dei fattori territoriali rafforzando i processi di partecipazione attiva della comunità territoriale al confronto pubblico sul destino e sul futuro della città e del suo comprensorio. Otto gli asset strategici lungo i quali si cementerà il piano strategico e, con esso,la legge regionale speciale per Taranto: costruire comunità e identità; Taranto città culturale; Taranto città salubre; Taranto città compatta, abitata e sostenibile; Taranto città del mare; Taranto città dell’economia; Taranto città in salute; Taranto città in collegamento”.
La metodologia di lavoro sarà quella della progettazione partecipata e dei suoi strumenti,  con momenti di condivisione  in prepariamo e con due workshop paralleli facilitati mediante tecniche di interazione costruttiva.

One Response to '26 gennaio – “Taranto futuro prossimo: gli attrattori culturali per il turismo e l’occupazione”'

  1. Angelo De Florio says:

    Sarebbe bello riuscire ad organizzare in occasione di Matera Capitale Europea, un tour che comprenda Taranto-Metaponto-Matera, e tu ci riuscirai,fraternamente

    Angelo De Florio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato Campi obbligatori *

*

*